HOME NEWS LINKS FORUM DOWNLOAD CONTACT
  
   Register now on 7dana.com!    Login  
Menu principale
Login
Nome utente:

Password:


Hai perso la password?

Registrati ora!
Notizie recenti


Inviato da Strato su 1/6/2016 21:09:14 (901 letture)

IL LAGO ARIO RESTERA' CHIUSO IL SOLO GIORNO 3 GIUGNO PER RIPOPOLAMENTO CARPE. RIAPERTURA IMMEDIATA SABATO 4 GIUGNO

Orari dal 4 giugno (estate 2016)
Lun-Mar-Gio-Ven-Sab 7-24
Domenica 7-19:30
mercoledì CHIUSO




Inviato da generale su 18/2/2008 8:28:06 (3618 letture)

Sarà questione di fortuna...sarà scaramanzia...sarà che mi piace il caffè...
Mi piace molto la matematica e per deformazione professionale, sono portato a calcolare probabilità e possibilità sui diversi eventi con i quali mi confronto ogni giorno:
Sono stato iniziato all'arte della pesca, quando avevo appena 5 anni, e vivendo in una famiglia di pescatori (sia per Hobby che per mestiere) e vivendo in riva al mare, non è stato difficile innamorarmi del mare e di tuttta la varietà ittica che lo popola.
Per motovi personali, mi son trasferito ad Asti nel Febbraio 2004 sapendo che difficilmente avrei potuto pescare. Dopo un anno di letargo completo, passato a guardare la mia bolognese, il mio carissino amico e collega Roberto dopo innumerevoli inviti, è riuscito a convincermi e partire per la mia prima battuta di pesca in un laghetto: IL LAGO ARIO.
Subito, al primo ingresso nel laghetto, mi sono sentito bene accolto, con tanti amici che vedendo in me alcune ..."Lacune tecniche per questo tipo di pesca", mi hanno elargito un po' per volta vari consigli, che oggi posso dire essere serviti tantissimo.
Durante questi anni, ritornando all'intestazione di questo "Littel article" ho potuto gradire la professionalità, la correttezza e la simpatia di Massimo e Aldo che ad ogni mia battuta di pesca mi "Svegliano" con un'ottimo caffè. C'è solo un piccolo dilemma: solo uno dei due amici, è capace con il suo caffè oltre a risvegliare me, risveglia trote che altrimenti non abboccherebbero alla mia lenza; all'inizio credevo fosse un caso, ma poi...
Ho provato e riprovato, solo una mano è tanto capace nel fare il famoso "Caffè per UOMO-TROTA" che con la sua aroma giunge anche sotto il pelo dell'acqua risvegliando le nostre pinnute, quando sono un po svogliate.
Un saluto a Massimo e Aldo e chissà...un giorno diro chi è il professionista della macchinetta del caffè.





Argomenti delle notizie
Foto recenti (anteprima)


 

Copyright © 2004 by your company  |  Powered by XOOPS 2.0 © 2001-2003 The XOOPS Project  |  Design by 7dana.com